Campionati Italiani di triathlon sprint individuali e a squadre e Elbaman: nuovi traguardi per la Livorno Triathlon

Il fine settimana appena trascorso ha visto ancora gli atleti labronici impegnati in competizioni di alto livello agonistico.

A Cervia, nella giornata di sabato 1 ottobre – in occasione dei campionati italiani di Triathlon Sprint, assoluti e di categoria – Anita Ghelardoni (S1) e Marina Matarazzo (M2) conquistano il titolo di campionesse italiane nelle rispettive categorie. Bene anche gli altri triatleti in gara: Serena Rossi, Evangelista Basile, Saverio Biagini e i giovani Youth B Margherita Voliani e Lorenzo Scali. Tutti chiudono con interessanti tempi personali.

Ghelardoni e Matarazzo, insieme al coach Enzo Fasano

Domenica 2 ottobre è la volta del Campionato Italiano di crono a squadre e la Livorno Triathlon era presente con 14 triatleti, suddivisi in quattro squadre.

La formazione femminile, composta da Annalisa Basini, Simonetta Bernardini e Serena Rossi ha conquistato la 18esima posizione su un totale di 54 squadre.

Basini, Bernardini e Rossi, al termine della gara

La squadra formata da Gabriele Baroni, Davide Scherlij, Elia Rigatti e Lorenzo Rossi conquista la 31esima posizione su oltre 200 squadre.

Rossi, Rigatti, Baroni e Scherlij all’arrivo

La “squadra presidenziale” composta da Fabio Quaglierini, Federico Grassi e Alessio Vannozzi e quella fornata da Lorenzo Baldi, Simone Ciucci, Paolo Favilla e Saverio Biagini ottengono un buon piazzamento in classifica – nonostante la non perfetta forma fisica di alcuni componenti – e chiudono con 11″ di distacco l’una dall’altra, a favore del “terzetto presidenziale”. Peccato per Evangelista Basile che ha dovuto rinunciare di gareggiare con la sua squadra a causa di un pesante malessere, fortunatamente poi risolto.

Ciucci, Favilla, Baldi e Biagini alla partenza
Vannozzi, Quaglierini e Grassi nella frazione di corsa

Sulla costa tirrenica, altri due triatleti livornesi sono stati impegnati in due competizioni che, a detta di tutti, sono le più impegnative del panorama nazionale: l’Elbaman.

Su distanza media Francesco Balestrini è primo di categoria M2, su distanza full, Mosè Vannelli sale sul terzo gradino del podio della categoria M3.

Dai Campionati Europei di Bilbao, alle competizioni nazionali: una Livorno Triathlon che da spettacolo.

Ancora un fine settimana di gare e di podi, per la Livorno Triathlon.

Sabato 24 settembre, a Bilbao, in occasione dello Europe Triathlon Multisport Championship, sono stati tre i triatleti livornesi ad avere indossato il body azzurro e rappresentato l’Italia a livello europeo: Guido Di Marzio, Gabriele Baroni e Sandro Prosperi.

Di Marzio ha disputato il triathlon su distanza media (1900m di nuoto, 90km di bicicletta e 21,1km di corsa), concludendo bene una gara impegnativa, resa ancora più insidiosa dalla pioggia che ha reso pericolosa la frazione di bici.

Prosperi, conquista il terzo posto nell’aquathlon sprint (1000m di nuoto e 5000m di corsa), in una gara molto serrata e chiusa in volata, a una manciata di secondi dai primi due e dal quarto, continuando così ad aggiungere medaglie a quelle già vinte a Taranto e a Samorin; Baroni paga un infortunio al polpaccio ancora non del tutto risolto ma porta a termine comunque il suo aquathlon.

Sempre nella giornata di sabato, Annalisa Basini, Davide Scherlij e Saverio Biagini sono stati impegnati nel triathlon su distanza olimpica di Marina di Grosseto, trasformato in un duathlon olimpico (10 km di corsa, 40 km di bicicletta e 5 km di corsa) a causa delle pessime condizioni del mare.

E i podi non sono mancati: Scherlij (S4) e Basini (M3) si aggiudicano entrambi la medaglia d’argento della loro categoria in una gara complicata da vento forte e pioggia battente.

Domenica 25 settembre, sempre a Marina di Grosseto è la volta del triathlon sprint e, portacolori del Livorno Triathlon, sono Anita Ghelardoni e Matteo Chiesa: Ghelardoni è seconda assoluta e Chiesa conquista il bronzo nella categoria S2.

Podio assoluto

Coppa Italia giovanile a crono e Ironman Italy Emilia Romagna, un fine settimana di gare per la Livorno Triathlon

Un fine settimana intenso, quello appena trascorso del 17-18 settembre, per la Livorno Triathlon.

I giovani Youth A e Youth B sono stati impegnati, sabato 17 e domenica 18 settembre, a Pescara per la Coppa Italia a crono individuale, preceduta da una crono a squadre miste effettuata per stabilire l’ordine di partenza della gara individuale.

Margherita Voliani, Lorenzo Scali, Federico Fasano gli Youth B; Nicole Fasano, Daniele Benedetti e Matteo Basile gli Youth A che hanno preso parte alla competizione di Pescara, l’ultima della stagione.

La squadra giovanile in partenza per Pescara

Grande la soddisfazione del coach Enzo Fasano per i risultati ottenuti dai suoi ragazzi in questo finale di stagione, che sottolinea: “la Coppa Italia a crono è una gara in cui non puoi sbagliare niente, 10″ possono costare anche dieci posizioni. Quindi, ottima la prestazione di Federico (Fasano) che arriva decimo, a 40″ dal primo e di Lorenzo (Scali) che con il 27esimo posto fa la sua miglior gara dell’anno. Bene anche Margherita (Voliani) che, nonostante un piccolo gap nel nuoto, arriva comunque 18esima a pochi secondi dalla top ten. Matteo (Basile) e Daniele (Benedetti) hanno gareggiato concentrati e con voglia di fare bene e il risultato ottenuto sarà un ottimo stimolo per iniziare bene la preparazione invernale per il passaggio di categoria. Infine, Nicole (Fasano) chiude 29esima una stagione con tanti alti e bassi con la consapevolezza che, allenandosi bene, tornerà a ottenere i risultati che merita“.

Mentre i giovani gareggiavano a Pescara, gli Age, qualche chilometro più a nord sulla medesima costa Adriatica, erano impegnati a Cervia nell’Ironman Italy Emilia Romagna, nelle distanze full e 70.3.

Il meteo che in questi giorni ha purtroppo causato alluvioni e vittime, ha impedito lo svolgimento della gara “full” nella giornata prestabilita di sabato 17 settembre a causa dei venti a oltre 100 km/ora e delle piogge persistenti. Tuttavia, grazie al netto miglioramento meteorologico e al lavoro dei volontari, della protezione civile e del Comune di Cervia la domenica mattina il campo gara era perfettamente preparato per consentire entrambe le competizioni a marchio Ironman.

E così, alle 7.31 Mosè Vannelli inizia la sua gara e, dopo sole 10 ore e 30 minuti, taglia il traguardo!

Tre ore dopo parte la gara 70.3 che ha visto impegnati Federico Grassi, Alessio Vannozzi – alla loro prima competizione sulla media distanza – Evangelista Basile e Serena Rossi. Ottimi i tempi di tutti: Evangelista chiude la gara in 4 ore e 39′, Alessio in 4 ore e 58′, Federico in 5 ore 08′, Serena in 5 ore e 43′.

La zona cambio infinita dell’Ironman Italy di Cervia

Alessio Vannozzi e Federico Grassi

Settimana di prova gratuita per i giovani

La stagione delle gare per i nostri giovani atleti sta volgendo al termine, dopo i Campionati di Pescara e di Cervia, riprenderanno gli allenamenti in vista degli impegni del prossimo anno.

Nell’attesa, i tecnici del settore giovanile offrono la possibilità di partecipare gratuitamente a una settimana di allenamenti insieme alla squadra giovanile. L’iniziativa è aperta a tutti i giovani nati tra il 2004 e il 2017.

Vi attendiamo numerosi!

Samorin, Aquathlon World Championship, tre livornesi nel team Italia

Oggi a Samorin, in Slovacchia, tra i dodici triatleti italiani del team Italia ai Campionati Mondiali di Aquathlon Age Group c’erano anche tre livornesi.

Marina Matarazzo, Federico Fasano e Sandro Prosperi hanno nuotato per 1 km nelle acque del Danubio e corso per 5 km nel parco adiacente, insieme ad atleti provenienti da tutto il mondo, in una delle competizioni più attese della stagione.

E i successi non sono mancati!

Marina Matarazzo, sfiora il terzo posto della sua categoria per una ventina di secondi; Sandro Prosperi è secondo nella categoria M4 e il giovanissimo Federico Fasano è primo nella categoria giovani 16-19 anni.

Empoli si tinge di amaranto: Federico Fasano e Margherita Voliani sempre più al top.

Grande giornata di sport e di successi per la nostra squadra a Empoli, domenica 31 luglio.

Alla gara su distanza sprint hanno partecipato Margherita Voliani, Federico Fasano, Lorenzo Scali, Sandro Prosperi, Elia Rigatti, Daniele Bertani, Federico Grassi e Alessio Vannozzi.

Ottimo risultato per i giovani Youth B Federico Fasano che, con 59′ conquista il podio assoluto e Margherita Voliani che è terza assoluta nella classifica femminile.

Federico Fasano, primo assoluto
Margherita Voliani, terza assoluta

Tutti gli atleti Age chiudono la gara con buoni tempi individuali: Sandro Prosperi conquista il podio più alto nella categoria M4 ed Elia Rigatti è argento nella categoria S3.

Buoni i risultati anche nel settore giovanile: nella categoria Esordienti, Sveva Bertolucci è prima; per la categoria Ragazzi Femmine, Sofia Giunta si aggiudica la gara; nella categoria Ragazzi maschi, podio tutto amaranto con Oliviero Bertolucci, Gabriele Zambelli e Giacomo Pardini.

Podio categoria Ragazzi

Bravissimi anche tutti gli altri giovani triatleti amaranto: Daniele Benedetti, Nicole Fasano, Rachele Bellini, Rebecca Bellini, Teresa Piazza, Bianca Grassi, Gaia Vannozzi, Martina Giorgi, Zeno Bertolucci, Lorenzo Giorgi, Giada Laino, Eleonora Zambelli e Lylou Pantani che hanno gareggiato con grinta e determinazione nonostante le temperature proibitive.

Squadra giovanile con gli allenatori Enzo Fasano e Francesco Laino

Lovadina, largo ai giovani. Campionati Italiani di Triathlon individuale, Mixed Relay e Coppa delle Regioni.

Si chiude oggi, domenica 17 luglio, un’indimenticabile tre-giorni di competizioni per le categorie Junior, Youth B, Youth A e Ragazzi ai Campionati Italiani di Triathlon nel suggestivo scenario del complesso sportivo del Lago Le Bandie a Lovadina in provincia di Treviso.

Centinaia di giovani triatleti sono arrivati da tutt’Italia per conquistarsi il titolo individuale di Campione Italiano di Triathlon, nonchè quello per la staffetta mista di squadra e la Coppa delle Regioni. Particolarmente interessante anche il format “stafetta sviluppo”, già adottato anche in altre competizioni giovanili, che vede partecipanti di squadre e categorie diverse gareggiare insieme.

La Livorno triathlon era presente con: Margherita Voliani, Federico Fasano, Lorenzo Scali (Youth B), Nicole Fasano, Matteo Basile, Daniele Benedetti, Alessandro Camilletti, Edoardo Manfanetti (Youth A), Maja Basile, Sofia Giunta, Anna Pollini, Oliviero Bertolucci, Giacomo Pardini e Gabriele Zambelli (Ragazzi).

Venerdì 15 luglio, tutti i giovani triatleti livornesi della categoria Youth hanno disputato la gara individuale, mentre nella giornata di sabato si sono svolte la staffetta di squadra e le staffette sviluppo.

Squadra staffetta insieme al coach Enzo Fasano

Nella staffetta, la squadra livornese, composta da Nicole Fasano, Margherita Voliani, Federico Fasano ed Edoardo Manfanetti ha conquistato l’undicesimo posto, mentre altri tre triatleti di categoria Youth hanno preso parte alle staffette sviluppo, disputando buone competizioni nelle loro frazioni di gara.

Particolarmente impegnativa la frazione di corsa, con un percorso in gran parte sterrato e con una salita piuttosto dura completamente al sole che le categorie Junior e Youth B hanno dovuto percorrere per due volte nell’ambito della loro competizione.

Partecipanti staffette sviluppo

Nel pomeriggio di sabato 16 luglio si è svolta la competizione per la categoria ragazzi che li ha visti impegnati in un percorso particolarmente impegnativo – oltre che nella frazione di corsa con sterrati e salita – anche nella frazione di bicicletta, anch’essa pressochè interamente su sterrato e prato e con una discesa piuttosto tecnica che ha un po’ spiazzato i partecipanti ma che tutti sono riusciti a percorrere in sicurezza.

Tutti i giovani Ragazzi della squadra labronica hanno tenuto testa fino in fondo a una gara faticosa – resa ancor più pesante dal caldo insopportabile che non ha dato tregua un attimo – e, tra le Ragazze, la fortissima Sofia Giunta si aggiudica il quarto posto.

Al termine della gara della categoria Ragazzi, è stata la volta della suggestiva sfilata delle compagini regionali composte dagli atleti selezionati sulla base dei risultati delle gare dei circuiti interregionali per rappresentare la propria Regione nella gara a staffette della domenica.

La Regione Toscana era rappresentata da triatleti di squadre diverse, con l’unico elemento in comune di essere residenti in Toscana e per questo porta bandiera del proprio territorio. Tra questi, otto erano triatleti della Livorno triathlon delle categorie Youth e Ragazzi e, complessivamente, sei le staffette.

Ottimi i piazzamenti per tutte le categorie: la staffetta Junior e la staffetta Youth sono quarte mentre la staffetta Ragazzi si aggiudica il quinto posto.

Podio staffetta Coppa delle Regioni categoria Ragazzi

Un sincero applauso va a tutti i nostri giovani partecipanti alle gare di Lovadina: mai come in queste competizioni di livello nazionale si respira professionalità – oltre che nell’organizzazione impeccabile – anche nella preparazione dei partecipanti e nella serietà e lealtà con cui dei giovani atleti affrontano la sfida agonistica, dimostrando una determinazione che, al di là dei risultati, li ripaga senza dubbio dell’impegno dimostrato in allenamento.

Brasimone e Ledro: la Livorno Triathlon all’assalto dei due laghi!

Una domenica emozionante quella appena trascorsa per i triathleti della Livorno Triathlon, impegnati in due gare Sprint, al lago di Ledro e al Lago del Brasimone, entrambi appuntamenti storici e molto amati, soprattutto per i percorsi affascinanti e impegnativi.

Al Ledroman la frazione di bici costeggiava il lago e, seppure con una salita abbastanza ripida seguita da una discesa tecnica, non è stata proibitiva, ma anzi molto piacevole da un punto di vista paesaggistico; per contro, la frazione di corsa – con diversi saliscendi parzialmente anche sterrati – si è rivelata molto tosta.

Qui, insieme a 800 triathleti, erano presenti i nostri Matteo Chiesa (quarantesimo assoluto e ottavo di categoria S2) e Aurelio De Stasio, entrambi abili podisti e nuovi “acquisti” della squadra labronica; pur essendo alle loro prime competizioni nella triplice, il loro entusiasmo e una curata preparazione li hanno portati a disputare una bella gara, con ottimi risultati.

Lo sprint del Lago Brasimone, insieme all’olimpico, è un grande classico della squadra livornese, competizione molto amata soprattutto da chi non teme – ma anzi apprezza – i dislivelli in bici e la corsa in un ambiente completamente immerso nella natura, tra sterrati e saliscendi.

Qui erano presenti otto triathleti livornesi: Simonetta Bernardini, Serena Rossi, Riccardo Fraschetti, Evangelista Basile, Stefano Maltinti, Riccardo Bertani, Alessio Vannozzi e il Presidente Fabio Quaglierini.

Grandi soddisfazioni per la squadra che ha visto andare a podio entrambe le rappresentanti femminili: Simonetta Bernardini per la categoria M4 e Serena Rossi per la categoria M2.

Moltissimi podi anche per la compagine maschile: Stefano Maltinti sale sul gradino più alto del podio M3, seguito a ruota da Riccardo Bertani.


Infine, podio presidenziale per Fabio Quaglierini che nella categoria M4 arriva terzo.

Bravissimi anche Evangelista Basile – tredicesimo assoluto e miglior tempo della squadra, ma “medaglia di cartone” (4^ posto) nella categoria M2, a pochi secondi dal terzo – e Alessio Vannozzi che fa una buona gara, chiudendo in rimonta con un’ottima frazione di corsa (col 15^ tempo assoluto nella frazione run).

Peccato per Riccardo Fraschetti che – al rientro alle gare – ha avuto un fastidio nella frazione di nuoto che lo ha costretto a ritirarsi. Ma siamo certi che si rifarà con le prossime competizioni.

E siccome la multidisciplina e la versatilità sono nel DNA del triathlon e dei triatleti della Livorno Triathlon, in questo bel fine settimana di sport, salutiamo con piacere il ritorno alle regate di Windsurf (categoria Techno 293) di Matteo Basile, giovane triathleta Youth A, che è stato impegnato in una tre giorni molto intensa al Lido di Tarquinia, insieme ai suoi compagni di squadra del Centro Windsurf Tre Ponti di Livorno.

Dino Urgias, Campione Italiano Master nei 50 metri farfalla

Il nostro allenatore di nuoto, Dino Urgias, che vanta un prestigioso passato da agonista e che ci segue con pazienza in vasca, ha da poco ricominciato ad allenarsi e, lo scorso 1° luglio alla sua prima competizione nazionale, è salito sul gradino più alto nei 50 metri farfalla, aggiudicandosi il titolo di Campione Italiano di categoria Master a Riccione con un ottimo tempo.

Tutti i triatleti della Livorno Triathlon fanno i loro complimenti a Dino, fortissimo nuotatore e paziente e scrupoloso allenatore, in attesa di festeggiare insieme tanti altri traguardi.

Copyright © 2019 Livorno Triathlon. Tutti i diritti riservati