Livorno Triathlon “corsara” a Marina di Pisa

Quello di domenica 8 maggio a Marina di Pisa è stato un ottimo inizio di stagione per la Livorno Triathlon.

Sebbene, infatti, alcuni triatleti avessero già inaugurato le loro mute nelle competizioni del fine settimana precedente a Riccione, la gara di ieri ha visto schierati ben 28 triatleti amaranto che hanno colorato con i loro body le strade cittadine e si sono fatti sentire, portando a casa numerose medaglie di categoria.

L’emozione più bella per tutti è stata senza dubbio il ritorno alle gare di Simonetta Bernardini dopo un anno di stop forzato.

Come sempre, la nostra Simo non ha deluso le aspettative e, seppure leggermente inquieta prima della partenza, ha disputato una gara meravigliosa in tutte e tre le frazioni, tagliando il traguardo quattordicesima assoluta tra le donne e prima della sua categoria.

La competizione è iniziata con una frazione di nuoto non semplice, per via della corrente contraria e del mare leggermente mosso, ma tutti gli atleti amaranto l’hanno conclusa senza problemi e sono passati alla successiva frazione bike. Il percorso previsto – parzialmente cittadino – era piuttosto tecnico con rotatorie e curve a gomito e purtroppo ha visto una brutta caduta per Massimo Petracchi, disturbato dal passaggio di alcuni pedoni vaganti. Anche Margherita Voliani è scivolata sull’asfalto leggermente bagnato dalla pioggia riversatasi proprio a inizio della frazione di bici ma, fortunatamente senza problemi fisici, è rimontata in sella e ha terminato la gara arrivando settima assoluta e prima di categoria Youth B.

Margherita Voliani

Oltre a Simonetta e Margherita, anche tutte le altre donne della squadra sono andate a podio.

Marina Matarazzo e Serena Rossi si sono classificate prima e seconda nella categoria M2, Annalisa Basini è salita sul gradino più alto del podio nella categoria M3 ed Elisabetta Petracchi è arrivata seconda nella categoria S2.

Podio M2

Podio S2

Numerosi anche i podi maschili:

Il giovane Youth B Lorenzo Scali conclude la gara in 58 minuti e conquista l’ottavo posto assoluto e il podio della sua categoria. Federico Fasano è secondo nella medesima categoria.

Podio Youth B

Nella categoria S3, Elia Rigatti ottiene il secondo posto, mentre per la categoria S4 Andrea Martinelli e Lorenzo Rossi si classificano primo e secondo chiudendo la gara in un’ora, a soli 50 secondi l’uno dall’altro.

Podio S4
Podio S3

Nella categoria M2 Francesco Balestrini con 59 minuti di gara è sul podio più alto, mentre per la categoria M4 Sandro Prosperi e Fabio Bellini si piazzano rispettivamente secondo e terzo.

Podio M2
Podio M4

Bravissimi anche tutti gli altri triatleti amaranto che non hanno mai mollato sino alla fine: Evangelista Basile, Davide Scherlj, Federico Grassi, Stefano Maltini, Edoardo Demontis, Francesco Amoruso, Fabio Quaglierini, Daniele Bertini, Matteo Chiesa, Alessio Vannozzi, Jacopo Bazzi, Guido Dimarzio, Cesare Taddei e Aurelio De Stasio.

Fondamentale per tutti il sostegno del coach Gabriele Baroni, nonché di Gianni Picchi e Gabriele Suardi che dall’inizio alla fine hanno incitato, lodato ed esortato i propri compagni di squadra, fino a perdere la voce!

A parte l’incidente di Massimo – che fortunatamente però si rimetterà presto – la giornata ha rappresentato per la nostra squadra un bel momento di condivisione di emozioni e fatiche, pronti per la prossima competizione!

Simo is back!

Un fine settimana da incorniciare. Campionati Italiani di Cross Triathlon e Challenge di Riccione, la Livorno Triathlon c’è

E’ stato un lungo fine settimana di sport per i triatleti livornesi sia nelle acque del Mare Adriatico che del Tirreno.

Si è partiti sabato 30 aprile, nella spettacolare cornice dell’Isola d’Elba, con i Campionati Italiani di Cross Triathlon, dove Francesco Balestrini – uno dei triatleti di punta della squadra Age Group di Livorno – si è distinto con un ottimo sesto posto di categoria M2, alla sua prima esperienza su un percorso cross. Il nostro Francesco è rimasto entusiasta per la bellezza della natura dell’Isola d’Elba che ha potuto apprezzare in tutto il suo splendore, affrontando il percorso di mountain bike per la prima volta nella sua vita da triatleta; un percorso molto tecnico che, certamente, ha favorito gli atleti esperti di questa disciplina. Francesco ha dimostrato di essere un atleta coraggioso, con grande voglia di sperimentare e mettersi alla prova, certamente polivalente.

Francesco ha ovviamente approfittato per rimanere all’Elba e intraprendere l’Iron Tour Cross, ovvero una serie di gare di cross triathlon da disputarsi nell’arco della settimana in quattro giorni consecutivi. Le prime due giornate hanno visto Francesco piazzarsi secondo e primo di categoria rispettivamente domenica e lunedì.

Podio seconda tappa

Sull’opposta Costa adriatica si è disputato, nella due giorni del 30 aprile e 1° maggio, il Challenge Riccione: un evento internazionale che ospita atleti provenienti da tutto il Mondo.

Come tutti gli anni, la giornata del sabato è stata dedicata alla gara triathlon sprint a cui hanno partecipato i nostri giovani YB: Margherita Voliani, Federico Fasano e Lorenzo Scali, oltre a Marina Matarazzo, fortissima triatleta del gruppo Age della Livorno Triathlon.

Ottimo il piazzamento di Margherita Voliani che ha ottenuto il decimo posto assoluto tra le donne e il secondo nella categoria YB. Molto bene anche gli altri due giovani. Primo posto nella categoria M2 per Marina Matarazzo.

Margherita Voliani al podio di categoria YB

La domenica del primo maggio si è quindi tenuto l’evento clou del week end romagnolo, con la gara Challenge sulla media distanza: 1900m di nuoto, 90km di bike e 21km l’ultima frazione di corsa. Larga partecipazione di triatleti italiani e stranieri: oltre 1300 atleti si sono sfidati – o hanno sfidato se stessi – dapprima nuotando nelle acque antistanti la spiaggia di Riccione, poi nel percorso bike di tre lap di 30km ciascuno in parte sul lungomare e in parte all’interno della campagna tra Misano e Cattolica; concludendo infine la gara con la mezza maratona sul lungomare di Riccione, ove tanti tifosi hanno potuto incitare i triatleti durante l’ultimo sforzo e spingerli fino all’agognata finish line.

Anche al Challenge erano presenti i nostri triatleti con i body amaranto. Alla loro prima esperienza nelle gare lunghe, le coraggiose Annalisa Basini e Serena Rossi; affiancate da Mosè Vannelli, Evangelista Basile e Guido Di Marzio.

Il meteo è stato clemente: acque calme in mare, seppur ancora “freddine”; sole e leggera brezza a riscaldare i body dopo l’uscita dall’acqua e tanto calore di tifo per spingere gli atleti ad arrivare in fondo.

Bravissime le nostre donne che, ottimamente preparate dal coach Enzo Fasano in questi mesi, hanno portato a termine la loro prima gara sulla distanza lunga tagliando il traguardo e meritando l’appellativo di “finisher”. Molto buoni anche i tempi fatti registrare dalle nostre triatlete: Serena ha concluso al 10° posto di categoria M2 con 5h e 47′ e Annalisa 6^ di categoria M3 con 5h e 51′.

Annalisa Basini e Serena Rossi

Ottime anche le prove degli uomini, con Mosè che ha concluso la sua gara in 4h e 37′ piazzandosi al decimo posto della categoria M3, con una grande frazione di bici; 4h e 40′ il tempo fatto registrare al traguardo da Evangelista nella categoria M2; e bravissimo nella categoria M4 anche Guido che – seppur non al meglio – non ha mai mollato chiudendo in 5h e 25′ il suo mezzo iron.

Guido Di Marzio

Al traguardo, per tutti erano a disposizione – accanto all’acqua e alle tradizionali banane post-gara – meritatissimi bomboloni alla crema e brioche al cioccolato. Piadine e birra, hanno suggellato poi il termine di questa meravigliosa due giorni di gare…come impone la tradizione romagnola!

Evangelista Basile e Mosè Vannelli

Campionati Italiani di Duathlon a Imola, individuali e a squadre: Margherita Voliani brilla.

Un fine settimana al cardiopalma quello appena terminato a Imola.

Sabato 26 marzo, all’appuntamento con i Campionati Italiani di Duathlon Sprint erano presenti tre giovani Youth B: Margherita Voliani, Lorenzo Scali e Federico Fasano, tutti e tre alla loro prima esperienza in una competizione del genere su distanza sprint.

Margherita Voliani, Lorenzo Scali, Federico Fasano e il coach, Enzo Fasano

Nonostante la giovanissima età, i nostri ragazzi, accompagnati e sostenuti dall’inizio alla fine dal loro allenatore Enzo Fasano, si sono fatti valere, gareggiando con determinazione e coraggio in una gara molto partecipata e in cui la frazione di bici poteva essere molto insidiosa.

I nostri giovani triatleti si sono cimentati in una prima frazione di corsa leggermente più lunga di cinque chilometri, in un percorso con continuo saliscendi; la frazione di bici prevedeva quattro giri all’interno del famosissimo autodromo che ospita normalmente corse automobilistiche e che, proprio per le sue dimensioni e per il suo asfalto, ha potuto garantire una gara sicura e molto divertente; la seconda frazione di corsa leggermente superiore ai 2.5 km previsti si è svolta all’esterno dell’autodromo, con arrivo nei pressi della zona cambio, organizzata ai “box” normalmente occupati dalle auto.

In questo contesto, hanno gareggiato oltre 220 donne e 830 uomini, tra cui i nostri giovani Youth B.

Spettacolare, a dir poco, è stata la prestazione di Margherita Voliani che ha gestito le tre frazioni con intelligenza e determinazione, rimanendo sempre nel gruppetto alle spalle di quello di testa e arrivando al traguardo ventiduesima (e prima Youth B), chiudendo la gara in 1 ora e 6 minuti.

La concentrazione di Margherita alla partenza

Davvero forte la nostra Margherita!

Margherita Voliani, con il coach Fasano.

Anche i giovani Lorenzo Scali e Federico Fasano hanno condotto una bella gara, dando battaglia con coraggio in una competizione con oltre ottocento partecipanti e piazzandosi anche a un buon livello in classifica. L’obiettivo del coach però non era tanto la classifica, ma far vivere ai suoi atleti l’esperienza di una competizione di alto livello, in cui contano anche doti come la strategia e il sangue freddo, soprattutto nella frazione di bici.

Federico Fasano

Domenica 27 marzo è stata la volta della Coppa Crono a squadre, a cui hanno preso parte quattro squadre di Age Group.

In una giornata tiepida e senza vento, i triatleti labronici hanno disputato la loro gara sul medesimo circuito di quella individuale, svoltasi il sabato, ma ovviamente con la partenza a cronometro e con l’obbligo per i componenti della squadra di rimanere tutti insieme nelle tre frazioni fino al traguardo.

Questa è stata certamente la parte più “sfidante”: stare insieme ai compagni, pur avendo preparazioni atletiche diverse, adattando la propria corsa e la propria pedalata a quella degli altri per mantenere unito il gruppo, con maggiore fatica per alcuni e minor dispendio di energie per altri.

E se alcuni hanno sofferto di più e altri si sono “tenuti”, su una cosa tutti sono d’accordo: nelle gare a squadre il divertimento è assicurato e i nostri atleti oggi si sono divertiti parecchio.

In prima squadra Davide Scherlj, Matteo Chiesa e Lorenzo Rossi.

Mosé Vannelli, Fabio Bellini e Daniele Bertini hanno formato la seconda squadra.

Evangelista Basile, Federico Grassi e Saverio Biagini – in sostituzione di Alessio Vannozzi purtroppo ammalatosi il giorno prima della gara – i componenti della terza squadra.

Quarta squadra – quella “presidenziale” – composta da Fabio Quaglierini, Aurelio De Stasio e Luca Messina.

Perfetta l’organizzazione della gara – e del pasta party successivo – e rigorosissimi anche i giudici di gara che hanno inflitto 1′ di penalità alla seconda e alla terza squadra per presunte irregolarità nella frazione in bici: un po’ di nervosismo e di delusione per i nostri atleti per penalità non pienamente condivise ma, ovviamente, rispettate senza proteste.

Foto di gruppo

Duathlon delle città medioevali di Pisa: Margherita Voliani sul podio!

Mentre i giovani disputavano la loro gara a Narni, altri triatleti della nostra Squadra hanno partecipato al Duathlon “cittadino” di Pisa, con partenza e arrivo nello spettacolare scenario di Piazza dei Cavalieri e percorso che si snodava tra Lungarno e strade del centro.

Si sono presentati all’appello Margherita Voliani, categoria Youth B, Guido Di Marzio, Saverio Biagini e Stefano Maltinti per gli Age Group.

Saverio Biagini, Guido di Marzio, Stefano Maltinti e Margherita Voliani

I triatleti labronici si sono tutti fatti valere, gareggiando con impegno.

Il nostro Saverio Biagini – contattato una volta superata la finish line – ci racconta di una gara decisamente veloce, con prima frazione di corsa leggermente sotto i 5 km e la seconda composta di due giri da 1,25 km, transitando anche lungo la splendida cornice di Piazza dei Miracoli.

La frazione di bici, invece, prevedeva sei giri sul Lungarno tra Ponte Solferino e Ponte alla Vittoria: certamente un percorso affascinante ma, in quanto cittadino, sempre molto ricco di insidie e pericoli.

Fortunatamente per tutti gli atleti la giornata era soleggiata, con temperatura molto gradevole ma purtroppo contraddistinta da un fastidioso vento di nord-est che ha penalizzato in parte la frazione ciclistica sul Lungarno.

Ottimo risultato e podio per Margherita Voliani, seconda assoluta!

Per la nostra giovane triatleta è stato certamente un test importante in preparazione dei Campionati Italiani di Duathlon che si terranno il prossimo fine settimana a Imola.

Margherita Voliani, 2^ classificata

Stagione agonistica giovanile al via al Duathlon di Sabaudia. Ottimi risultati per i nostri ragazzi.

La stagione agonistica giovanile 2022 è iniziata ieri, domenica 20 febbraio, con il duathlon di Sabaudia, gara giovanile per tutte le categorie (da mini cuccioli a Junior) valevole per il Campionato Interregionale – che coinvolge Toscana, Lazio, Umbria, Molise, Marche e Abruzzo – e a cui hanno partecipato numerosi giovani triatleti labronici.

In una giornata “funestata” da un grave incidente in biciletta durante lo sprint Age Group che ha costretto l’organizzazione a interrompere la competizione, i nostri giovani triatleti hanno potuto invece disputare le loro gare senza intoppi.

I giovani labronici presenti a Sabaudia si sono distinti tutti per impegno e determinazione, lottando fino all’ultimo secondo con spirito agonistico, su un circuito impegnativo, caratterizzato da numerosi saliscendi, sia nella frazione di corsa che in quella di bici e hanno conquistato ottime posizioni in classifica e diversi podi.

Margherita Voliani, sulla distanza super sprint sale sul podio più alto nella categoria YB Femminile, disputando una gara “da manuale”, sia nelle due frazioni di corsa che in quella in bicicletta.

Sofia Giunta è seconda classificata per la categoria Ragazze mentre Oliviero Bertolucci è terzo classificato nella categoria Ragazzi. Entrambi hanno disputato una gara agguerrita, non mollando mai la loro posizione e arrivando a tagliare il traguardo a una manciata di secondi dal loro avversario.

Nella categoria Esordienti Femmine, Sveva Bertolucci sbaraglia le sue avversarie conducendo una gara in solitaria ed è prima classificata, mentre il fratello Ulisse Bertolucci è terzo classificato nella categoria Esordienti Maschi. Infine, nella categoria Minicuccioli, Zeno Bertolucci è primo.

Tutti i giovani sono stati seguiti dallo staff tecnico presente e sono stati preparati ottimamente dall’allenatore Enzo Fasano, che ha studiato con cura i percorsi spiegandoli ripetutamente ai più piccolini, nonchè da Marina Matarazzo che li ha sostenuti e preparati nella delicata fase pre-gara. Molto soddisfatto delle prestazioni dei suoi giovani e dei risultati raggiunti, Enzo Fasano, ha apprezzato e lodato l’impegno, il carattere e lo spirito agonistico di tutti, pronto già a preparare i suoi triatleti per la prossima gara, il 20 marzo a Narni.

La Livorno Triathlon apre la stagione 2022… e la tinge di rosa: tre atlete sul podio più alto!

Per questo primo appuntamento stagionale i triatleti e le triatlete livornesi hanno scelto il Duathlon Sprint di Prato, nella bella e storica cornice del Parco delle Cascine di Tavola. Per capire il contesto: quando la famiglia de’ Medici con Lorenzo il Magnifico avviava il progetto delle “Cascine” di Tavola, nel XV secolo, Livorno era solo un porto appena abbozzato.  

A gennaio è sicuramente presto per gareggiare; di questi tempi non si è pronti. Ma per spezzare la monotonia degli allenamenti, svegliarsi dal letargo invernale o magari “sfuggire” al combinato programmato per il fine settimana, alcuni hanno pensato che non ci fosse nulla di meglio di una gara … una bella scarica di adrenalina e cuore fuori soglia.

Un manipolo di atleti e atlete amaranto (anche giovanissime) è quindi partito domenica mattina per Prato, guidati dal proprio Presidente Fabio Quaglierini, che – parole sue – ha voluto dare il “buon esempio”. Presenti infatti tre debuttanti assoluti – Alessandro Ricci, Aurelio De Stasio e Fabio Giusti – il nostro Presidente ha dispensato loro preziosi consigli e incoraggiato i nuovi prima, durante e dopo la gara. Come si addice a un vero leader.

Il percorso gara era sicuramente affascinante grazie al contesto paesaggistico, ma non privo di insidie. Le due frazioni run si sono dipanate all’interno del parco mediceo, lungo viali sterrati misti a qualche tratto di prato. Il percorso bike invece organizzato su 4 lap di 5 km ciascuno, interamente fuori dal parco ma disseminato di rotonde, curve e giri di boa che imponevano una buona guida e difficili sterzate. Il percorso ha insomma costretto gli atleti a tenere sempre alta la concentrazione e gambe sveglie per i continui rilanci.

Alla fine, le donne della Livorno Triathlon hanno inaugurato la stagione nel modo migliore: la giovane Margherita Voliani (YB), punta di diamante della squadra labronica è quarta assoluta e prima nella sua categoria, così come sul gradino più alto del podio di categoria si piazzano Serena Rossi (M2) e Annalisa Basini (M3).

Buoni piazzamenti di categoria per Evangelista Basile (4° nella M2) e per il presidentissimo Fabio Quaglierini (6°), al suo debutto nella categoria M4.

Davvero super il debutto di Aurelio, Fabio e Alessandro, che hanno onorato il body amaranto con una gara coraggiosa e impreziosita da frazioni di corsa di alto livello. Ancora qualche mese di allenamento e poi potranno provare l’emozione della triplice, quando allo “start” avranno cuffia e occhialini da nuoto. Ma soprattutto, è stato bello vedere i loro volti felici e sorridenti al temine della loro prima gara, perché significa che si sono regalati una domenica di sport e divertimento!

Unica nota stonata, la caduta in bici della giovanissima Anita Ghilardoni (S1), davvero sfortunata, anche perché stava facendo una bellissima gara. Tutta la squadra le fa i migliori auguri e siamo certi che avrà modo di rifarsi prestissimo, dimostrando tutto il suo valore.

Lorenzo Rossi si aggiudica l’Iceman 2022 e si conferma campione d’inverno

I magnifici 7 – Gruppo Iceman 2022

Si è svolto questa mattina, 6 gennaio 2022, il tradizionale Iceman, appuntamento con cui la squadra livornese è solita salutare l’anno nuovo. Si tratta di un triathlon su distanza super sprint, che vede la frazione di nuoto svolgersi nelle acque tra i bagni Lido e il Gabbiano, quelle di bici e di corsa sul Viale di Antignano, con arrivo alla Rotonda.

Come ogni anno, anche oggi un manipolo di valorosi e audaci triatleti ha sfidato il freddo per aggiudicarsi l’ambito trofeo ma, soprattutto la gloria.

I Magnifici 7 di questa edizione 2022 sono stati: Cristian Passarini, Gianni Picchi, Francesco Amoruso, Simone Ciucci, Lorenzo Baldi, Lorenzo Rossi, Fabio Quaglierini.

Le condizioni metereologiche odierne avrebbero suggerito di soprassedere dal consueto appuntamento, vista anche l’allerta meteo per vento forte, ma la voglia di sfidare sé stessi e gli altri compagni di squadra in una competizione “folle” ha prevalso e così sette audaci triatleti si sono dati battaglia fino alla fine, con entusiasmo e allegria.

Foto di gruppo con i volontari della Croce Rossa

Preziosa è stata anche l’assistenza di Riccardo Keyes e Cinza De Gioia che, insieme agli altri volontari della Croce Rossa, erano presenti con un mezzo di soccorso a terra e hanno assistito i nostri triatleti durante tutte le fasi di gara, garantendo anche la scorta in mare, dall’ingresso all’uscita dall’acqua.

A loro va un sincero ringraziamento.

Il Presidente Fabio Quaglierini alla partenza della frazione in bicicletta

La frazione in mare è stata impegnativa, sia per la forte corrente sia per la scarsa visibilità che ha dato filo da torcere ai partecipanti.

Il primo a uscire dall’acqua è stato Simone Ciucci, seguito a ruota da Gianni Picchi e Lorenzo Rossi.

Il vento freddo e rafficato di grecale ha convinto gran parte dei triatleti a svolgere la frazione di bicicletta indossando la muta, ritenendo che la temperatura esterna fosse quasi peggio di quella del mare (che era intorno ai 13 gradi). Proprio in ragione del forte vento, la frazione in bici non è stata semplice da gestire ma ciononostante tutti i nostri triatleti l’hanno egregiamente portata a termine.

Simone Ciucci

Una volta scesi dalla bicicletta, nonostante i piedi gelati, i nostri Magnifici 7 triatleti hanno disputato tutti una pregevole frazione di corsa e il primo a tagliare il traguardo, dopo poco più di 30′ è stato Lorenzo Rossi, vincitore anche del Luciferoman 2021, versione estiva della Coppa Iceman.

Lorenzo Baldi e Gianni Picchi all’arrivo

Secondo classificato in questa pazza impresa Francesco Amoruso, terzo gradino del podio per il nostro Presidente Fabio Quaglierini.

Il podio Iceman 2022

Pandoro e prosecco all’arrivo per festeggiare con il consueto clima gioioso, insieme a un gruppetto di spettatori e tifosi, una delle più amate competizioni tradizionali della squadra livornese.

Un grande applauso da tutti noi ai Magnifici 7 dell’Iceman 2022, valorosi e folli compagni di squadra, con l’augurio che il 2022 possa essere per tutti un anno ricco di sfide e di traguardi sportivi.

La coppa Iceman

E sempre Forza Livorno Triathlon!

Iceman Estivo, Rossi vincitore per la prima volta!

Edizione estiva di questa gara/allenamento estremo, prontamente ribattezzata LuciferoMan viste le temperature infernali già alle 7.30 del mattino!
Questa edizione estiva è stata decisa a seguito dell’annullamento della classica del 6 gennaio per Covid, sulle classiche distanze 400-10-2,5, ma con la frazione di ciclismo completamente no-draft; questo particolare ha sicuramente favorito il vincitore, che può contrare su una frazione bici superiore a tutti gli altri.
Uscito leggermente attardato dal nuoto rispetto a Martinelli A., Baroni e Prosperi, ha prontamente recuperato in bici e salutato tutti gli altri concorrenti, per poi andare a vincere in volata su Baroni (che era rientrato nel primo km di corsa) e Martinelli (leggermente staccato).

Purtroppo nessuna partecipazione femminile quest’anno, ma non disperiamo perché ci rivediamo nell’edizione invernale del 6 gennaio 2021!

La classifica ufficiale:

Rossi
Baroni
Martinelli A.
Prosperi
Bellini
Maltinti
Andrea Degli Innocenti
Bertani
Quaglierini
Fraschetti
Biagini
Baldi
Picchi
Martinelli G.
Vannelli, Rosselli, Ciucci, Messina

Duathlon MTB kids ed Age Group

Duathlon MTB 2020

Si ripete anche quest’anno il simpatico duathlon MTB a Livorno, in località Stagno.

Per le categorie giovanili saranno assegnati i titoli regionali di duathlon!
Premiati tutti i cuccioli e minicuccioli e i primi 3 di ogni categoria da esordienti a junior.

Per il duathlon super sprint MTB saranno premiati i primi 5 assoluti maschi e femmine e i primi di ogni categoria Age Group!

Per le iscrizioni:
Inviando Nome, Cognome, Numero di Tessera, codice società e ricevuta bonifico alla mail iscrizionisport@gmail.com (bonifico intestato a Livorno Triathlon ASD–IBAN IT06X0637013900000010014372 )

SCADENZA ISCRIZIONI ORE 24.00 DEL 18 FEBBRAIO 2019.

La Quota d’iscrizione è:
Euro 8,00 per le categorie Giovanissimi, Youth A e Youth B;
Euro 10,00 per gli Junior;
Euro 20,00 per gli Age group.

I pettorali per la gara giovanile devono essere ritirati da un Tecnico.

Stufi delle solite gare? 1 iscrizione all'Ocean Lava Montenegro per voi!

Dal 2017 TriathlonTravel ha scoperto questa fantastica destinazione e un sorprendente Triathlon: l’Ocean Lava Montenegro

Scopri la proposta viaggio di TriathlonTravel dal 15 al 18 maggio con partenza da Bologna e aderisci alla promozione entro l’8 febbraio

Se tra gli atleti della tua società ce ne saranno almeno 3 che aderiscono al pacchetto da noi proposto, a carico di TriathlonTravel 1 quota di iscrizione gara alla distanza mezzo ironman

La promozione è valida anche nel caso di 2 atleti e 1 accompagnatore!

Copyright © 2019 Livorno Triathlon. Tutti i diritti riservati