Risultati 3° test stagione 2014-2015

Risultati 3° test stagione 2014-2015

TEST DIFFERENZIALE – SABATO 31/01/2015

Sabato scorso abbiamo effettuato il terzo test di questo anno. In generale su coloro che già avevano eseguito precedentemente il test ho potuto riscontrare una maggior coscienza nel compierlo. Credo che però ancora non si possa dire di aver lasciato alle spalle le varie problematiche inerenti la disponibilità degli impianti natatori avute in questi primi mesi. Poi aggiungiamo anche le festività natalizie che per alcuni di voi sono state veramente lunghe, come presenza in piscina!
Questa volta ho notato ed apprezzato la maggior attenzione posta da tutti voi alla fase del  riscaldamento. Questa accortezza sicuramente ha contribuito al risultato positivo del test.

Considerazioni generali sull’esecuzione del test.
Ho riscontrato un’esecuzione più lenta rispetto al test precedente della distanza dei 100m, eseguiti il 24/01/2015. Certamente il fattore sorpresa ha messo a dura prova ed in difficoltà gli impegni sportivi che erano già stati programmati da alcuni di voi. Per il 200 invece c’è stato un bel miglioramento cronometrico da parte di quasi tutti voi. Ho constatato su alcuni un passaggio ai 100m forse troppo lento rispetto alle possibilità che hanno espresso con il 100. Purtroppo quando uno passa lento è difficile riuscire a cambiare il ritmo e centrare il risultato. Comunque questa errata interpretazione della distanza l’ho potuta riscontrare solo su pochi elementi, tra questi devo dire che sono compresi anche i novizi. Altro elemento deficitario a mio giudizio riguarda la seconda parte di gara. Qui però è del tutto normale in quanto sino ad ora abbiamo cercato di costruire una base per poi poter lavorare nel prossimo futuro proprio su tale aspetto.
Passiamo ora al dato fondamentale per voi: la frequenza di bracciata ed il numero di bracciate. Quasi tutti hanno avuto un miglioramento della frequenza di bracciata e del numero delle bracciate. Questo è un risultato molto positivo.
L’impegno ora vorrei che lo concentraste sul numero delle bracciate perché questo è ancora il vostro punto debole. Infatti più della metà ha un numero troppo elevato di bracciate per vasca.

Risultati del test differenziale.
Penso che ormai non serva più alcuna spiegazione delle singole colonne, comunque potete sempre far riferimento a quanto menzionato le volte precedenti.
La seconda tabella riferita alle andature è stata aggiornata. Ricordo pertanto di memorizzare la propria riga dove sono trascritti i tempi base per 3 diverse andature, riferiti per nuotare 100m, con  il corrispondente numero ideale di bracciate per vasca da 50m.

I RISULTATI DEL TEST

Vi aspetto tutti in vasca.
Dino Urgias

I commenti sono chiusi

Copyright © 2019 Livorno Triathlon. Tutti i diritti riservati