This Is Triathlon

Archive Mar 2012

Campionati italiani di Duathlon Sprint a Tirrenia

Simona BernardiniOttimo risultato per Simona Bernardini che ha conquistato il secondo posto di categoria!!! Bravi inoltre a tutti gli altri ragazzi che hanno partecipato!

Di seguito il comunicato stampa apparso sul sito FITRI

TIRRENIA (Pisa). Sul litorale pisano sono diventati tutti pazzi per lo sport multidisciplinare. Grande il successo di pubblico (e non è la solita frase fatta) riscosso a Tirrenia dal campionato italiano di duathlon sprint, disputato domenica 25 sulle strade di viale del Tirreno, con quartier generale, partenza, zona cambio ed arrivo in Piazza Belvedere. Al di là dell’esito prettamente sportivo (in campo maschile ha vinto Massimo De Ponti, del C.S. Carabinieri, in campo femminile affermazione di Annamaria Mazzetti, del G.S. Fiamme Oro), è stata l’ennesima dimostrazione di come Tirrenia possa ricevere solo benefici da questo tipo di manifestazioni. Tanti atleti (in tutto al via dell’evento erano 541), gli accompagnatori e i familiari intervenuti sono rimasti entusiasti dell’accoglienza ricevuta ed hanno assicurato che ben presto torneranno, come semplici turisti, in zona. Soddisfattissima la società organizzatrice, la Phisio Sport Lab di San Giuliano Terme, che ha curato con puntiglio ogni aspetto della kermesse, appoggiata dal pieno patrocinio della Federazione Italiana di Triathlon e dall’Associazione Confcommercio della Provincia di Pisa. Il campionato italiano assoluto individuale di duathlon sprint era valido anche quale memorial “Sergio Bracci’, in ricordo di un componente del Corpo della Polizia Municipale del distaccamento del Litorale Pisano, scomparso prematuramente. La gara si è disputata con il consenso ed il concreto aiuto della Pro Loco, che ha cooperato positivamente anche nello scorso anno e che si è messa nuovamente all’opera per stimolare ad effettuare iniziative turistico/sportive che possano portare “gente’ e promuovere il rinnovato Litorale Pisano. Per assicurareGava agli atleti la migliore sicurezza possibile è stato necessario chiudere il percorso per il minimo necessario sia in termini di spazio che di tempo. Questo sicuramente ha creato alcune piccole limitazioni alla viabilità locale, una situazione accettabile nei primi mesi della primavera (il 29 aprile si disputerà sempre a Tirrenia una gara di triathlon sprint). Non è mancato il pieno coinvolgimento e la intelligente comprensione di tutte le realtà del Territorio a partire dal CTP1 (altro partner che ha aiutato non poco per l’ottimo esito dell’iniziativa), gli Assessorati vari competenti (delega al Litorale Pisano, Sport, Turismo sia del Comune che della Provincia) ed il Comando della Polizia Municipale di Pisa e Brancati Lucadel Litorale che molto fanno per ottimizzare le esigenze di tutti, centrando il target prefisso della massima sicurezza con il minor disagio. Giusta la scelta di trovare, nel breve periodo della gara, una viabilità libera alternativa per collegare Tirrenia a Marina di Pisa. La Phisio Sport Lab ringrazia pubblicamente la popolazione residente che ha simpaticamente agevolato il compito dei tanti volontari attivi ed ha agevolato il lavoro di tutti quanti, atleti compresi. La gara si è sviluppata in una frazione iniziale di 5 km di corsa (un circuito di 2,5 km ripetuto due volte), in un frazione centrale di 20 km in sella alla bicicletta (6,7 km di un circuito ripetuto tre volte), per chiudersi con un giro podistico di altri 2,5 km. Nella tarda mattinata si è disputata la gara riservata ai maschi. Massimo De Ponti, che ha chiuso il 52’20’20, ha effettuato l’allungo decisivo nell’ultima parte della gara. Al secondo cambio, i migliori erano ancora raggruppati nel giro di pochi secondi. Poi il rappresentante del C.S. Carabinieri (atleta milanese di Cesate) ha fatto il vuoto nell’ultima parte della kermesse. Alle sue spalle, con 8′ di ritardo Andrea Secchiero (G.S. Fiamme Oro), che allo sprint ha battuto Andrea De Ponti (Fresian Team), fratello del vincitore. Pure in campo femminile (la competizione, sotto la pioggia, si è corsa nel primo pomeriggio), si è deciso tutto nell’ultima frazione. Annamaria Mazzetti (anche lei di Cesate), all’ennesimo alloro di una grande carriera, ha vinto con il tempo di 1h,00,03′,90. Seconda, con 10′ di svantaggio dalla Mazzetti, è giunta Elena Maria Petrini (T.D. Rimini). Poi Sveva Fascetti (A.S. Minerva Roma). Premiati i primi cinque assoluti della gara, uomini e donne, e i primi tre classificati di categoria. Al via 426 maschi e 115 femmine. Le classifiche. Assoluti uomini. 1) Massimo De Ponti (C.S.Quaglierini Carabinieri) 52’20’20, 2) Andrea Secchiero (G.S. Fiamme Oro) 52’28’20, 3) Andrea De Ponti (Fresian Team) 52’28’90, 4) Alex Ascenzi (G.S. Fiamme Azzurre) 52’29’40, 5) Fabio Villari (T.D. Rimini) 52’43’80. Assoluti donne: 1) Annamaria Mazzetti (G.S. Fiamme Oro) 1h,00’03’90, 2) Elena Maria Petrini (T.D. Rimini) 1h,00’13’50, 3) Sveva Fascetti (A.S. Minerva Roma) 1h,00’22’20, 4) Giorgia Priarone (T.D. Rimini) 1h,00’27’40, 5) Sara Dossena (Tr. Cremona) 1h,00’45’70. I vincitori delle varie categorie. Maschi. S1: Andrea Secchiaro (Fiamme Oro), S2: Massimo De Ponti (Carabinieri), S3: Alessio Picco (T.D. Rimini), Ju: Delian Stateff (A.S. Minerva Roma), JB: Riccardo Notari (Piacenza Tri Vivo). S4: Luca Bonazzi (Freezone), M1: Fausto Dotti (Dr. Ingelmann), M2: Alessandro Lambruschini (Fiamme Oro), M3: Simone Sforna (Perugia Tr.), M4: Onorio Pompizii (T.D. Rimini), M5: Giacomo Scatena (Forhans Team), M6: Alfredo Cavaliere (T.D. Rimini), NC: Francesco La Micela (Freezone). Femmine: S1: Annamaria Mazzetti (Fiamme Oro), S2: Sara Dossena (Tr. Cremona), Ju: Sveva Fascetti (A.S. Minerva Roma), YB: Angelica Olmo (Pianeta Acqua), S4: Nadia Rossi (T.D. Rimini), S3: Gisella Locardi (Piacenza Tri Vivo), M1: Enrica Carniglia (T.D. Rimini), M2: Mariella Oropeza (Los Tigres), M3: Caterina Parisi (Friesien Team), M4: Paola Giusti (La Fenice Tri), M5: Rita Pezzica (Team Marbleman).

Duathlon di Lucca, 18 Marzo

Ottimo risultato per i nostri atleti che hanno partecipato al Duathlon di Lucca che si è svolto Domenica 18 Marzo! In particolare Quaglierini e Rosselli, rispettivamente 5 M2 e 2 M3. Bravi Ragazzi!!

QUI potete trovare le classifiche

Di seguito pubblichiamo il resoconto della gara apparso sul sito FITRI

Non c’è due senza tre. Fabio Guidelli dell’Arezzo Triathlon, dopo i successi ottenuti nelle due domeniche precedenti, nelle gare di duathlon sprint MTB a Populonia a e Livorno, ha tagliato per primo il traguardo anche nel ‘3° Duathlon città di Lucca’, organizzato dalla Lucca Triathlon Asd. Ancora una volta Guidelli, che ha fermato il cronometro sul tempo di 56’26", ha preceduto il compagno di squadra Marco Spadaccia, secondo con 56’43". Fra le donne, primo posto per Marcella Chiavaccini, del 4 Mori Livorno. La giovane atleta labronica (1h,08’31"), al suo debutto stagionale, ha chiuso davanti alla giovanissima (neppure maggiorenne) concorrente versiliese Myriam Grassi, della Fenice Massarosa (1h,11’20"). La kermesse, valida quale campionato regionale di duathlon e quale terza tappa della Coppa Toscana di Triathlon, messa in palio dal comitato toscano della FiTri, si è svolta su un percorso splendido (e non è la solita frase fatta..), sulle storiche mura di Lucca. Partenza, zona cambio ed arrivo presso il baluardo Santa Croce e quartier generale nella vecchia casermetta dei carabinieri, messa gentilmente a disposizione dall’Associazione Carabinieri in pensione. I percorsi delle due frazioni podistiche e della frazione in sella alla mountain bike erano completamente chiusi al traffico. Dapprima i 183 atleti al via (154 uomini e 29 donne), tutti tesserati FiTri (non erano ammessi amatori) hanno effettuato due giri (ciascuno di 1,5 km) a corsa, da Porta San Donato e Porta Santa Maria. Poi quattro giri di 4,3 km ciascuno in mountain bike (17,2 km in tutto), sempre nelle stesse zone, in un percorso pianeggiante, ma piuttosto impegnativo e tecnico. Infine un giro del percorso podistico già effettuato nella prima parte (dunque altri 1,5 km). Come già accaduto a Populonia e a Livorno, Guidelli ha concluso la prima parte della gara al primo posto (9’55"). Terzo, al primo cambio, Spadaccia (10’10"), che poi nella seconda frazione ha raggiunto il compagno di scuderia. I due portabandiera dell’Arezzo Triathlon (Guidelli è realmente aretino, Spadaccia è in realtà viterbese di Grotte di Castro) sono giunti insieme al secondo cambio. Poi Guidelli, nell’ultimo segmento di gara, ha accelerato, vincendo con 17" di margine sull’amico-rivale. Terzo, in 58’59", Alessio Buraccioni, della Green Hill Perugia. Quarto (e terzo per il campionato regionale, che ovviamente era aperto solo ad atleti di società toscane) Riccardo Rosticci della Sbr 3 Grosseto (59’07"). Fra le donne, la gara si è risolta nella frazione in mountaine bike: la Chiavaccini, in ritardo dalla Grassi, al primo cambio, di 1’28 (13’02" per la livornese, 11’34" per la versiliese), ha recuperato nei 17,2 km in bici, per poi amministrare il margine nel terzo segmento di gara. Terza, con 1h,15’15", è giunta Genziana Cenni (Arezzo Tr.), che aveva vinto la prova di Livorno di sette giorni prima. In tutto solo 4 concorrenti si sono ritirati. Al termine della fase agonistica e dopo un ricco ‘lasagna-party’, le premiazioni. La Lucca Triathlon, che ha perfettamente organizzato l’evento, ha chiamato sul palco i primi dieci assoluti (maschi e femmine) e i primi tre di ciascuna categoria. Il presidente del comitato toscano della FiTri, Marino Pratesi, ha invece premiato i primi tre atleti assoluti e i primi tre atleti di categoria, appartenenti a società toscane. La competizione, ribadiamo, metteva in palio anche il campionato regionale di duathlon. Ecco le classifiche complete. Primi dieci uomini: 1) Fabio Guidelli (Arezzo Tr.), 2) Marco Spadaccia (Arezzo Tr.), 3) Alessio Buraccioni (Green Hill Perugia), 4) Riccardo Rosticci (Sbr 3 Grosseto) (premiato da Pratesi come terzo per il campionato regionale), 5) Emiliano Mingardi (Perugia Tr.), 6) Antonello Pallotta (Sbr 3), 7) Andrea Piersante (Team Marbleman), 8) Gabriele Salini (Freezone), 9) Mirko Bonfiglioli (Tr. Cremona), 10) Francesco Nicolai (La Fenice Massarosa). Prime dieci donne (le prime tre premiate per il podio anche del campionato regionale): 1) Marcella Chiavaccini (4 Mori Livorno), 2) Myriam Grassi (La Fenice Massarosa), 3) Genziana Cenni (Arezzo Tr.), 4) Erika Chierici (Freestyle Tr.), 5) Alessandra Perosi (Tr. Grosseto), 6) Arianna Gigoni (Freestyle Montecatini-Livorno), 7) Marina Matarazzo (Lucca Tr.), 8) Chiara Fassorra (Freestyle), 9) Barbara Segreto (Sbr 3), 10) Elisa Leonardi (Galileo Pisa). Le classifiche per categorie (fra gli M3, M4, M5, M6, S1, S4, YB uomini ed in tutte le categorie femminili, tranne la M1, i primi tre della gara appartengono a società toscane e dunque sono stati premiati anche come primi tre del campionato regionale). Uomini. JU: 1) Alessio Buraccioni (Green Hill), 2) Luca Giannecchini (La Fenice Tr.), 3) Giovanni Giusti (Kalos Calimera). Fra gli JU, titolo regionale a Luca Giannecchini (La Fenice Massarosa): gli altri due atleti che hanno chiuso la kermesse non appartengono a società toscane. M1: 1) Mirko Bonfiglioli (Tr. Cremona), 2) Tommaso Romagnoli (Versilia Sport), 3) Leonardo Bartoletti (Freestyle). Per gli M1, podio del campionato regionale: 1) Bonfiglioli, 2) Romagnoli, 3) Lorenzo Baldi (Livorno Tr.). M2: 1) Leonardo Nocentini (4 Firenze Tr.), 2) Roberto Bini (Freestyle), 3) Enrico Alioto (Asd Spezia Tr.). Per gli M2, podio del campionato regionale: 1) Nocentini, 2) Bini, 3) Fabio Quaglierini (Livorno Tr.). M3: 1) Francesco Frediani (Lucca Tr.), 2) Riccardo Rosselli (Livorno Tr.), 3) Andrea Bonardi (Phisio Sport Lab San Giuliano Terme). M4: 1) Antonio Walter Salvatori (Escape Tuscany), 2) Carlo Monacchini (Vis Cortona), 3) Paolo Bartolozzi (Versilia Sport). M5: 1) Loreto Brizzi (Freestyle), 2) Marino Pratesi (Phisio Sport Lab San Giuliano Terme), 3) Aldo Conti (Freestyle). M6: 1) Antonio Pantera (Team Marbleman), 2) Renzo Balestrini (Freestyle). S1: Marco Spadaccia (Arezzo Tr.), 2) Francesco Nicolai (La Fenice), 3) Federico Pieri (La Fenice). S2: 1) Emiliano Mingardi (Perugia Tr.), 2) Andrea Piersante (Team Marbleman), 3) Giulio Lencioni (La Fenice). Per gli S2, podio del campionato regionale: 1) Piersante, 2) Lencioni, 3) Tommaso Secchi (Freestyle). S3: 1) Gabriele Salini (Freezone), 2) Francesco Nesti (Firenze Tr.), 3) Lorenzo Baldi (Arezzo Tr.). Per gli S3, podio del campionato regionale: 1) Nesti, 2) Baldi, 3) Nicola Pratesi (Phisio Sport Lab). S4: 1) Fabio Guidelli (Arezzo Tr.), 2) Riccardo Rosticci (Sbr 3), 3) Antonello Pallotta (Sbr 3). YB: 1) Niccolò Gallo (La Fenice), 2) Guglielmo Hinrichsen (La Fenice), 3) Michele Franceschini (La Fenice). Donne. YU: 1) Myriam Grassi (La Fenice), 2) Ambra Giorgetti (La Fenice). M1: 1) Barbara Segreto (Sbr 3 Grosseto), 2) Simonetta Mori (Spezia Tr.), 3) Eva Martinetti (Freestyle). Podio del campionato regionale: 1) Segreto, 2) Martinetti. M2: 1) Alessandra Perosi (Tr. Grosseto), 2) Franca Tosi (Lucca Tr.), 3) Delia Pidatella. M3: 1) Bertilla Patrizia Rossato (Atomica Vaiano), 2) Maria Laila Gorrieri (Seb r 3 Grosseto), 3) Cristiana De Fuschi (Freestyle). M5: Manola Ceccarini (Freestyle). S1: 1) Veronica Migliussi (Freestyle), 2) Serena Cacciari (Freestyle), 3) Francesca Bientinesi (Freestyle). S2: Arianna Gigoni (Freestyle), 2) Carolina Sartoni (Sbr 3). S3: Marcella Chiavaccini (4 Mori Livorno), 2) Genziana Cenni (Arezzo Tr.). S4: 1) Erika Chierici (Freestyle), 2) Marina Matarazzo (Lucca Tr.), 3) Chiara Fassorra (Freestyle).

Programma di nuoto Marzo-Aprile

aerobicoRestano valide le informazioni date nell’ultimo programma, quindi da oggi ci dovremo mettere sotto per altre 2 settimane di carico. In queste 2 settimane alterneremo pochi lavori aerobici ai lavori di soglia e di wO2 MAX, inserendo anche sessioni di Velocità.

Torno a ribadire l’importanza di differenziare i lavori tra aerobico, soglia e wO2 MAX. Non ha senso fare i lavori in soglia partendo a 1’30” quando l’aerobico lo fate a 1’25”. E’ meglio allora fare anche l’aerobico a 1’30”.

Il prossimo test verrà effettuato il 7 Aprile, sperando che ci sia piscina e che non chiudano come al solito per "manutenzione programmata". In quest’ultimo caso, il test verrà rimandato al giorno di nuoto successivo (presumibilmente il martedì 10).

Martedì 20:

Riscaldamento: 400sl – 4x100mx

Aerobico: (6×100-4×200-2×300-1×400) – 100 sciolti

Giovedì 22:

Riscaldamento: 300sl – 200do – 10x50mx cambio 25 (1′)

Velocità: 2 x ( 8 x 50 forti, partenza 2”) Tra una serie e l’altra 100 sciolti

Aerobico: 6x50sl

Sabato 24:

Riscaldamento: 400sl-300do-200ra-100mx di seguito senza fermarsi – 6×50 (10-15-20 metri veloci, il resto piano)

wO2 MAX: 15×100 (suddivisi in 5×100+4×100+3×100+2×100+1×100. Non sono tutti veloci, sono "a rientrare". Se il tempo di ripartenza del mio aerobico è 1’25”, saranno: 5 a 1’35”, 4 a 1’30”, 3 a 1’25”, 2 a 1’20” e l’ultimo a tutta) – 200 sciolti

Martedì 27:

Riscaldamento: 300sl-200do 10x50mx (2x(df-do,do-ra,ra-sl,sl-df))

Soglia + Aerobico: 12x(50+100) in Soglia + 4×100 Aerobici senza riposto tra soglia e aerobico. Mi raccomando la differenza di velocità tra soglia e aerobico – 100 sciolti

Giovedì 29:

Riscaldamento: 400sl – 200tavoletta – 4x100mx

Velocità: 3 x ( 6 x 50 forti, partenza 2”) Tra una serie e l’altra 100 sciolti

Aerobico: 6x50sl

Sabato 31:

Riscaldamento: 400sl – 200tavoletta – 4x100mx

Aerobico: (6×100+3×200+2×300+400) – 100 sciolti

(INIZIO SETTIMANA DI SCARICO)

Martedì 3:

Riscaldamento: 300sl – 200do – 5x100mx (2′)

wO2 MAX: 10×100 (suddivisi in 4×100+3×100+2×100+1×100. Non sono tutti veloci, sono "a rientrare". Se il tempo di ripartenza del mio aerobico è 1’25”, saranno: 4 a 1’30”, 3 a 1’25”, 2 a 1’20” e l’ultimo a tutta) – 100 sciolti

Giovedì 5:

Riscaldamento: 400sl – 100tavoletta – 10x50mx cambio 25 (1′)

Aerobico: 7x(100 – 200) – 100 sciolti

Sabato 7:

Riscaldamento: 400sl – 200 tavoletta – 4x100mx – 8×50 (10,15,20, 25 metri veloci resto sciolto, 1’15”)

Test: 400sl cronometrato – 200 sciolti

Aerobico: 10x50sl

Risultati del 3° test sui 400m sl – 17/03/2012

testDi seguito i risultati del test sui 400m sl fatto il 17 Marzo.

Quelli che si sono allenati, sono riusciti ad abbassare i tempi di 5 secondi, come previsto. Gli altri per motivi vari sono rimasti più o meno sui tempi dell’altra volta.

Al prossimo test dovremmo abbassare i tempi di 5 secondi, più o meno.

Una cosa che si nota è che molti partono i primi 100m troppo veloci e dopo non riescono a tenere il ritmo. Il ritmo giusto sarebbe quello che ti consente di tenere il solito tempo, più o meno 5 secondi, per tutti i 400m. Cercate al prossimo di moderarvi inizialmente.

Nome Atleta

1°test
07/01/2012
2°test
14/02/2012
3°test
17/03/2012
BEST
Martinelli A. N.D. 1’12”
2’30”
3’46”
5’01”
1’11”
2’25”
3’40”
4’55”
4’55” 3°
Martinelli G. 1’11”
2’27”
3’44”
5’00”
1’14”
2’32”
3’48”
5’03”
1’13”
2’31”
3’50”
5’09”
5’00” 1°
Bellini F. N.D. N.D. 1’17”
2’41”
4’08”
5’31”
5’31” 3°
Picchi G. 1’18”
2’44”
4’12”
5’40”
1’20”
2’50”
4’21”
5’53”
N.D. 5’40” 1°
Rossi L. N.D. N.D. 1’20”
2’50”
4’25”
5’55”
5’55” 3°
Paggini M. 1’19”
2’48”
4’21”
5’56”
N.D. N.D. 5’56” 1°
Carrara A. N.D. 1’20”
2’52”
4’28”
6’02”
1’21”
2’50”
4’28”
6’02”
6’02” 2°
Trombetti A. N.D. 1’20”
2’51”
4’27”
6’04”
N.D. 6’04” 2°
Taddei C. 1’29”
3’04”
4’38”
6’13”
6’08’ (25mt) N.D. 6’08” 2°
Diamanti G. 1’29”
3’04”
4’38”
6’10”
1’27”
3’02”
4’37”
6’09”
N.D. 6’09” 2°
Ciucci S. 1’27”
3’03”
4’43”
6’21”
1’20”
2’52”
4’33”
6’09”
1’25”
2’58”
4’40”
6’18”
6’09” 2°
Quaglierini F. 1’28”
3’05”
4’48”
6’27”
1’27”
3’05”
4’49”
6’30”
1’28”
3’05”
4’44”
6’20”
6’20” 3°
Bazzi J. 1’36”
3’18”
5’02”
6’43”
N.D. 1’29”
3’08”
4’50”
6’30”
6’30” 3°
Rosselli R. N.D. 1’35”
3’18”
5’05”
6’50”
N.D. 6’50” 2°
Ciandri D. 1’37”
3’24”
5’14”
7’03”
1’35”
3’21”
5’07”
6’55”
1’38”
3’26”
5’16”
7’00”
6’55” 2°
Baldi D. 1’36”
3’28”
5’20”
7’10”
1’35”
3’22”
5’12”
7’00”
1’40”
3’27”
5’19”
7’11”
7’00” 2°
Brancati L.

N.D.

7’03” (25mt) 1’31”
3’20”
5’12”
7’02”
7’02” 3°
Bertani R. N.D. 1’36”
3’31”
5’20”
7’10”
1’34”
3’28”
5’31”
7’14”
7’10” 2°
Bernardini S. N.D. N.D. 1’39”
3’32”
5’30”
7’22”
7’22” 2°
Gavazza L. N.D. 1’55”
4’04”
6’11”
8’16”
N.D. 8’16” 2°

N.B.: i parziali 100 per 100 calcolateveli voi 🙂

Stefano Bartolozzi

bartolozzi4

08-09-1960, Livorno
185 cm x 82 kg
nel Triathlon dal 2007
Primo Triathlon: Andora 2007
Primo Duathlon MTB: Signa 2007
Primo Duathlon: Cascina 2007
Primo Olimpico: Barberino 2007
Primo 70.3: Rio Marina 2009
Primo Ironman: Elba 2009 tempo 13.49
Triathlon portati a termine: 49 su 50
Migliore risultato: SPERO CHE ARRIVI PRESTO
Frazione preferita: Corsa
Bicicletta: FRV INKERS
Soprannome: FULMINE (soprattutto nel nuoto)
Scarpe: Brooks

bartolozzi1

Bartolozzi2

bartolozzi3

Duathlon Sprint MTB Città di Livorno – Ultime notizie

duathlonMTBE’ stata pubblicata la starting-list definitiva del Duathlon Sprint MTB Città di Livorno 2012.

lNotizia importante, la gara è divenuta promozionale e quindi le distanze saranno di 3km+10km+1,5km (sarà composta da 2 giri di corsa (tratto in blu), 3 giri di mtb (tratto in giallo) e un ulteriore giro di corsa che porterà all’arrivo), confermati tutti gli orari del programma quindi:

Ritrovo ore 8:00 per ritiro pacchi gara
Ore 8:45 apertura zona cambio
Ore 9:45 chiusura zona cambo
Ore 10:00 partenza
Ore 12:30 premiazioni

Domenica mattina verrà allestito un info-point dove verranno date tutte le info su percorsi docce e altro, nel pacco gara verrà messo il breefing della gara e non si terrà invece il breefing prima della partenza.


percorso

Comunicato societario

Argomento postato sul forum, chi è interessato è pregato di rispondere li! LINK

Al fine di darci una struttura organizzata come molti di noi vorrebbero e rendere più semplici le cose abbiamo pensato di regolare come segue le iscrizioni alle gare della nuova stagione:

1-sul calendario presente nel nostro sito verranno indicate le date di scadenza per le iscrizioni alle gare 2012

2-chi è interessato a partecipare e desidera che sia la società ad occuparsi di tutto deve entro una settimana da suddetta scadenza comunicare a Gionata Diamanti via mail o sms la propria volontà e portare la quota d’iscrizione

3-la società si preoccuperà di effettuare i bonifici d’iscrizione e mandare fax o mail di conferma agli organizzatori

4-chi non si atterrà a queste semplici regole e tempistiche dovrà provvedere da solo a far tutto il necessario per la propria iscrizione

Come potete ben capire dobbiamo per forza di cose fare così altrimenti si rischia di andare al manicomio nel ricordare sempre a tutti le scadenze. Si ringrazia Gionata per la disponibilità ad occuparsi della cosa per questa stagione.
Quindi come già detto segnalate le gare che vi interessano ad Andrea che provvederà ad inserirle nel calendario con relative scadenze e consultate il sito per tutte le info.

Grazie

Starting-List Definitiva Duathlon Sprint MTB Città di Livorno

DuathlonPubblichiamo la starting-list definitiva della gara che si svolgerà domenica 11 marzo prossimo.

Gli atleti segnalati in giallo devono ancora perfezionare l’iscrizione pagando o trasmettendo i dati. Ci sarà tempo fino a giovedì, dopo di che verranno esclusi.

Ricordiamo i dati per il pagamento:

La quota di iscrizione è di 5€ per le categorie giovanili e di 20€ per le altre. Per gli amatori è prevista la possibilità di tesseramento sul campo. Le coordinate del conto della Livorno Triathlon per il versamento delle quote sono le seguenti:

– Numero conto: 7684749 c/o Poste Italiane intestato aLivorno Triathlon ASD

– Codice iban:IT 35 E076 0113 9000 0000 7684 749

Copia dell’avvenuto pagamento della quota d’iscrizione dovranno essere inviate al numero di fax 0586/210782 oppure agli indirizzi e-mail cesaretaddei@hotmail.com o fabio.quaglierini67@alice.it