Archivia 25 Gennaio 2022

La stagione agonistica 2022 è iniziata, il Presidente Quaglierini alla squadra

“Cari triatleti, abbiamo iniziato con onore ed entusiasmo questo nuovo anno agonistico, con il Duathlon di Prato, e altre gare seguiranno, nelle quali ognuno di noi si esprimerà al meglio in ciò che gli è più congeniale – sprint, olimpici, gare lunghe, gare cross – come è sempre stato.

Ci tengo però a comunicarvi che da quest’anno è stato introdotto il nuovo campionato di Società a punti, dove conteranno i titoli e le gare, sia del settore giovanile, sia degli age group e, per la classifica, varranno i punti conseguiti dagli atleti nelle gare indicate nella tabella che trovate qui sotto.

 Come si vede nella tabella, in alcune gare tutti i partecipanti portano punti, in altre soltanto i migliori classificati e le prime 20 società classificate si spartiranno un montepremi in denaro. 

La nostra Livorno Triathlon, anche grazie ai risultati del settore giovanile, quest’anno è arrivata 36esima su 488 squadre. Sarebbe bello se il prossimo anno, con il contributo di tutti (giovani e meno giovani) si riuscisse a migliorare la posizione in classifica per ambire a un premio in denaro da investire nelle nostre attività.

Ovviamente ognuno sceglierà le gare da disputare in base alle proprie preferenze, ma è importante sapere che, partecipare alle competizioni in tabella, fa conseguire punti alla nostra Squadra, per cui in caso di incertezza nella scelta, vi invito a prendere in considerazione quelle che portano punti e a partecipare numerosi, come abbiamo fatto ai campionati italiani dell’anno scorso.

Come sempre, vi comunicherò volta per volta gli appuntamenti importanti per la Squadra e organizzeremo insieme allenamenti e trasferte, nello spirito giocoso ma agonistico che ci ha sempre contraddistinto.

Restano invariati il trofeo giovanissimi che cambia solo nome in “trofeo sviluppo giovanissimi” e il trofeo “age group di società”, dove ogni nostro atleta potrà portare punti alla Squadra, partecipando a tutte le altre gare che non sono nell’elenco che vi ho inoltrato.

Fabio Quaglierini

Programma dal 24 gennaio al 6 febbraio 2022

Lun 24 corsa  lenta 40’ +10 allunghi sul prato  + slanci mobilità 

Mar 25  rulli allenamento sulla tecnica si lavora tassativamente sulle rpm: Ris 10’ rpm 90

1’ solo gamba dx rpm 70
1’ solo gamba sn rpm 70
1’ solo gamba dx rpm 70
1’ solo gamba sn rpm 70
2’ entrambi le gambe rpm 90
5’ agilissimo rpm 100
2’ agile rpm 90
5’ agilissimo rpm 100
2’ agile rpm 90
5’ super agile rpm 100

Defaticamento 10’
Tot 45’

Mer  26 corsa  lenta riscaldamento fino alla chiocciola poi fare come potenziamento  6 x 500 a ritmo gara si recupera in discesa + corsa media 25’ + 5’ def

Gio 27 rulli lavoro piramidale sui rapporti cercare di tenere una rpm costante di 90: 10’ pedala agile

1’ pedala con rapporto 19
2’ pedala con rapporto 18
3’ pedalata con rapporto 17
4’ pedala con rapporto 16
5’ pedala  con rapporto 15
6’ pedala con rapporto 14
7’ pedala con rapporto 13
8’ pedala con rapporto 12

Defaticamento 10’ pedala normale

Ven 28 corsa lenta percorso collinare 60’

Sab  29 nuoto  o riposo 

Dom  30 test sui 5km ritrovo ore 8:30 campo scuola poi bici 90’ tranquillo

Lun 31 corsa di recupero 40’ + 5 allunghi sul prato

Mar 1  rulli interval time: Ris 5’ pedala normale

12 x [1’ ( tenere ritmo alto  Rpm 95 ) + 1’ (ritmo normale rpm 85 ) + 10” max velocità + 2’ recupero agile]
Tot 50 ‘ circa

Def 5’

Mer 2 corsa 20′ + fartlek 40’ di continuo in questa maniera ( 4’ medio + 2’ recupero + 2’ veloce + 1’ recupero) lo ripeto fino ad arrivare a 40’ + def 10’
Tot 70’ ( si usa i tempi del test )

Gio 3 nuoto + rulli allenamento fondo medio: Ris 5’pedala agile rpm 90

70’ pedalata costante rpm 85 / 90 fare ogni 5’ una progressione di 30” passare a una Rpm di 100

Def 5’

Tot 70’

Ven 4  corsa lenta percorso collinare 1h + 5 allunghi + allungamenti vari

Sab 5 riposo  o nuoto

Dom  6 vedi domenica  bici giro da 70km inserire una salita sul finale da fare seduto in  agilità

La Livorno Triathlon apre la stagione 2022… e la tinge di rosa: tre atlete sul podio più alto!

Per questo primo appuntamento stagionale i triatleti e le triatlete livornesi hanno scelto il Duathlon Sprint di Prato, nella bella e storica cornice del Parco delle Cascine di Tavola. Per capire il contesto: quando la famiglia de’ Medici con Lorenzo il Magnifico avviava il progetto delle “Cascine” di Tavola, nel XV secolo, Livorno era solo un porto appena abbozzato.  

A gennaio è sicuramente presto per gareggiare; di questi tempi non si è pronti. Ma per spezzare la monotonia degli allenamenti, svegliarsi dal letargo invernale o magari “sfuggire” al combinato programmato per il fine settimana, alcuni hanno pensato che non ci fosse nulla di meglio di una gara … una bella scarica di adrenalina e cuore fuori soglia.

Un manipolo di atleti e atlete amaranto (anche giovanissime) è quindi partito domenica mattina per Prato, guidati dal proprio Presidente Fabio Quaglierini, che – parole sue – ha voluto dare il “buon esempio”. Presenti infatti tre debuttanti assoluti – Alessandro Ricci, Aurelio De Stasio e Fabio Giusti – il nostro Presidente ha dispensato loro preziosi consigli e incoraggiato i nuovi prima, durante e dopo la gara. Come si addice a un vero leader.

Il percorso gara era sicuramente affascinante grazie al contesto paesaggistico, ma non privo di insidie. Le due frazioni run si sono dipanate all’interno del parco mediceo, lungo viali sterrati misti a qualche tratto di prato. Il percorso bike invece organizzato su 4 lap di 5 km ciascuno, interamente fuori dal parco ma disseminato di rotonde, curve e giri di boa che imponevano una buona guida e difficili sterzate. Il percorso ha insomma costretto gli atleti a tenere sempre alta la concentrazione e gambe sveglie per i continui rilanci.

Alla fine, le donne della Livorno Triathlon hanno inaugurato la stagione nel modo migliore: la giovane Margherita Voliani (YB), punta di diamante della squadra labronica è quarta assoluta e prima nella sua categoria, così come sul gradino più alto del podio di categoria si piazzano Serena Rossi (M2) e Annalisa Basini (M3).

Buoni piazzamenti di categoria per Evangelista Basile (4° nella M2) e per il presidentissimo Fabio Quaglierini (6°), al suo debutto nella categoria M4.

Davvero super il debutto di Aurelio, Fabio e Alessandro, che hanno onorato il body amaranto con una gara coraggiosa e impreziosita da frazioni di corsa di alto livello. Ancora qualche mese di allenamento e poi potranno provare l’emozione della triplice, quando allo “start” avranno cuffia e occhialini da nuoto. Ma soprattutto, è stato bello vedere i loro volti felici e sorridenti al temine della loro prima gara, perché significa che si sono regalati una domenica di sport e divertimento!

Unica nota stonata, la caduta in bici della giovanissima Anita Ghilardoni (S1), davvero sfortunata, anche perché stava facendo una bellissima gara. Tutta la squadra le fa i migliori auguri e siamo certi che avrà modo di rifarsi prestissimo, dimostrando tutto il suo valore.

Programma dal 10 al 23 gennaio 2021

Lun 10 corsa  lenta 30’+10 allunghi sul prato  + slanci mobilità 

Mar 11 nuoto dino + rulli allenamento sulla tecnica si lavora tassativamente sulle rpm: Ris 10’ rpm 90

1’ solo gamba dx rpm 70
1’ solo gamba sn rpm 70
1’ solo gamba dx rpm 70
1’ solo gamba sn rpm 70
2’ entrambi le gambe rpm 90
5’ agilissimo rpm 100
2’ agile rpm 90
5’ agilissimo rpm 100
2’ agile rpm 90
5’ super agile rpm 100

Defaticamento 10’
Tot 45’

Mer 12 corsa  lenta riscaldamento fino alla chiocciola poi fare come potenziamento  6 x 500 a ritmo gara si recupera in discesa + corsa media 20’ + 5’ def

Gio 13 rulli lavoro aerobico sulla frequenza: Ris 10’ pedala agile a rpm 90

4 serie da 10’ con 3’ di recupero

Pedalare a rpm 85/90 fare sentire il rapporto ( 53x 16/15 ) il recupero agilissimo

Def 5’ agile

Ven 14 corsa lenta percorso collinare 60’

Sab  15 nuoto  o riposo 

Dom  16 mtb  potenziamento  colline livornesi fare fino a 2h senza forzare oppure bici strada 80 km

Lun 17 corsa lentissima  50 ‘+ addominali e dorsali che conoscete

Mar 18  nuoto  + rulli interval time

Ris 5’ pedala normale

20 x 1’ 30” veloci stare sulle ( rpm 90 ) + 1’ di recupero attivo non smettere mai di pedalare  ma alleggerire il rapporto

Def 5’ pedala agile

Mer 19 corsa 20′ + fartlek 30’ di continuo in questa maniera ( 3’veloce + 1’ recupero + 1’ velocissimo + 1’ recupero) lo ripeto fino ad arrivare a 30’ + def 10’
Tot 60’

Gio 20 nuoto + rulli allenamento fondo

Ris 5’pedala agile rpm 90

60’con pedalata costante rpm 85 fare ogni 5’ una progressione di 30” passare da 85 Rpm a 100 rpm

Def 5’

Tot 70’

Ven 21  corsa lenta percorso collinare 1h + 5 allunghi + allungamenti vari

Sab 22 riposo  o nuoto

Dom  23 vedi domenica  precedente

Lorenzo Rossi si aggiudica l’Iceman 2022 e si conferma campione d’inverno

I magnifici 7 – Gruppo Iceman 2022

Si è svolto questa mattina, 6 gennaio 2022, il tradizionale Iceman, appuntamento con cui la squadra livornese è solita salutare l’anno nuovo. Si tratta di un triathlon su distanza super sprint, che vede la frazione di nuoto svolgersi nelle acque tra i bagni Lido e il Gabbiano, quelle di bici e di corsa sul Viale di Antignano, con arrivo alla Rotonda.

Come ogni anno, anche oggi un manipolo di valorosi e audaci triatleti ha sfidato il freddo per aggiudicarsi l’ambito trofeo ma, soprattutto la gloria.

I Magnifici 7 di questa edizione 2022 sono stati: Cristian Passarini, Gianni Picchi, Francesco Amoruso, Simone Ciucci, Lorenzo Baldi, Lorenzo Rossi, Fabio Quaglierini.

Le condizioni metereologiche odierne avrebbero suggerito di soprassedere dal consueto appuntamento, vista anche l’allerta meteo per vento forte, ma la voglia di sfidare sé stessi e gli altri compagni di squadra in una competizione “folle” ha prevalso e così sette audaci triatleti si sono dati battaglia fino alla fine, con entusiasmo e allegria.

Foto di gruppo con i volontari della Croce Rossa

Preziosa è stata anche l’assistenza di Riccardo Keyes e Cinza De Gioia che, insieme agli altri volontari della Croce Rossa, erano presenti con un mezzo di soccorso a terra e hanno assistito i nostri triatleti durante tutte le fasi di gara, garantendo anche la scorta in mare, dall’ingresso all’uscita dall’acqua.

A loro va un sincero ringraziamento.

Il Presidente Fabio Quaglierini alla partenza della frazione in bicicletta

La frazione in mare è stata impegnativa, sia per la forte corrente sia per la scarsa visibilità che ha dato filo da torcere ai partecipanti.

Il primo a uscire dall’acqua è stato Simone Ciucci, seguito a ruota da Gianni Picchi e Lorenzo Rossi.

Il vento freddo e rafficato di grecale ha convinto gran parte dei triatleti a svolgere la frazione di bicicletta indossando la muta, ritenendo che la temperatura esterna fosse quasi peggio di quella del mare (che era intorno ai 13 gradi). Proprio in ragione del forte vento, la frazione in bici non è stata semplice da gestire ma ciononostante tutti i nostri triatleti l’hanno egregiamente portata a termine.

Simone Ciucci

Una volta scesi dalla bicicletta, nonostante i piedi gelati, i nostri Magnifici 7 triatleti hanno disputato tutti una pregevole frazione di corsa e il primo a tagliare il traguardo, dopo poco più di 30′ è stato Lorenzo Rossi, vincitore anche del Luciferoman 2021, versione estiva della Coppa Iceman.

Lorenzo Baldi e Gianni Picchi all’arrivo

Secondo classificato in questa pazza impresa Francesco Amoruso, terzo gradino del podio per il nostro Presidente Fabio Quaglierini.

Il podio Iceman 2022

Pandoro e prosecco all’arrivo per festeggiare con il consueto clima gioioso, insieme a un gruppetto di spettatori e tifosi, una delle più amate competizioni tradizionali della squadra livornese.

Un grande applauso da tutti noi ai Magnifici 7 dell’Iceman 2022, valorosi e folli compagni di squadra, con l’augurio che il 2022 possa essere per tutti un anno ricco di sfide e di traguardi sportivi.

La coppa Iceman

E sempre Forza Livorno Triathlon!

Allenamenti dal 31 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022

Ven 31 corsa 40’ + 10 allunghi da 20”/40” + 5’

Sab 1 riposo e auguroni

Dom 2 bici mtb/ strada fondo lento curare il ritmo di pedalata fare circa 2h

Lun 3 corsa di recupero 40’ + 10 allunghi + slanci/ mobilita

Mar 4 rulli allenamento sulla forza: Ris 15’ pedala a 90 rpm, Sfr: 6x (4’ con rapporto duro fare max 50 rpm) riposo tra le serie 3’

Mer 5 corsa lenta 20’ + scatti in salita 100 mt recupero in discesa + corsa media 6 km

Gio 6 non so se conviene fare iceman visto il covid ; in caso contrario bici come domenica

Ven 7 corsa lenta percorso collinare 1h più allungamenti vari

Sab 8 riposo o nuoto

Dom 9 bici o mtb fare almeno 2/3h senza forzare troppo curare il ritmo di pedalata e inserire delle medie salite

Buon allenamenti e buon anno

Copyright © 2019 Livorno Triathlon. Tutti i diritti riservati